(IN) Netweek

MILANO

Premio Autore iN: il coraggio di “cambiare pelle” Vince Maristella Monti del Giornale di Cantù: riconoscimenti ai primi 10 migliori articoli del 2016 e diverse menzioni speciali

Share

Cambiare pelle, inteso come stare al passo coi tempi, non smettere mai di imparare e lasciare spazio ai giovani. Questo il tema che ha guidato la festa dell'Associazione Autori, che si è svolta venerdì 7 luglio a Merate, durante la quale sono stati consegnati i riconoscimenti del Premio Autore iN 2017. E infatti giovani o in grado di mettersi ancora alla prova sono stati i vincitori della quarta edizione del premio giornalistico: su oltre 300 lavori inviati, pubblicati nel 2016 sulle testate del gruppo editoriale Netweek, la giuria ha selezionato i 10 migliori articoli. Al primo posto si è piazzata Maristella Monti, con “Chi spreca meno cibo vince, i bambini vomitano in mensa”, pubblicato sul Giornale di Cantù; al secondo Elisa Rosignoli, con “Senza tetto per un giorno” uscito su Villafrancaweek; al terzo Stefano Giudici, con “Mio marito è impotente, non può essere multato” su Settegiorni Rho. La serata è stata presentata dal presidente dell'Associazione, Francesco Amodei, e dal giornalista Maurizio Vermiglio. «Il livello degli articoli è come sempre molto alto ed è molto difficile stilare una classifica», ha sottolineato Amodei, ricordando come l'Associazione ormai conti mille iscritti.

Ecco gli altri Autori premiati: 4° classificato Davide Bellombra, Laura Omodei e Simona Pilenga de La Settimana per il servizio “Operazione Angeli & Demoni” sui casi di omicidio all'ospedale di Saronno; 5° classificato Maraika Caria con “Vivono nella solitudine e sommersi dai rifiuti” pubblicato su La Nuova Periferia di Chivasso; 6° classificato Antonio Smargiassi, con “Sette amiche hanno condiviso la gioia più bella: sono mamme” su La Gazzetta della Martesana; 7° classificato Gianfranco Baccinelli, Simone Bracchi, Federica Gisonna e Stefania Vezzoli di iN Chiariweek con il servizio “Sono animali, bisogna castrarli”; 8° classificato Maurizio Iannitti, Stefania Valsecchi e Laura Renzi del Giornale di Erba con “Crolla il ponte: 1 morto e 7 feriti”; 9° classificato Rodrigo Ferrario con “L'elettricista la crede morta, i pompieri sfondano la porta ma lei era andata a messa” sul Giornale di Vimercate; 10° classificato Alfredo Draicchio con “Sposa la sua Angela poco prima di morire” di Settegiorni Bollate.

Non sono mancati dei premi speciali. Per lo “Scoop dell'anno” è stato premiato Daniele Bennati, collaboratore del Giornale di Monza, per aver realizzato in esclusiva fotografie e video in presa diretta dell'uccisione del terrorista Amnri a Sesto San Giovanni e del ferimento di un poliziotto. Il titolo di “Giornalista emergente” è stato assegnato a Giulio Conforti, di iN Gardaweek, che scrive e cura servizi sportivi pubblicati negli ultimi cinque giornali nati in Veneto del gruppo Netwee ed è riferimento nell'est Lombardia di decine di sodalizi sportivi. Un “Encomio speciale” è stato consegnato a Marco Conca, che ha accettato la sfida di lavorare in Toscana nelle due nuove testate iN ChiantiSette e iN BisenzioSette, ottenendo ottimi risultati. Infine, il premio “Alla carriera” è andato a Ettore Ongis, storico direttore dell'Eco di Bergamo oggi alla guida di Bergamopost, a cui è stato chiesto come vede il futuro della professione giornalistica: «Dobbiamo lavorare per dare spazio ai giovani, io ho imparato molto da loro, il loro impeto e la loro voglia di fare mi hanno rimesso in gioco».

Sul palco, per consegnare i premi, sono stati invitati i direttori del circuito editoriale Netweek, tutti sollecitati sul tema della serata: Angelo Baiguini ha posto l'attenzione sul rapporto tra carta e web, che chiede un modo nuovo di fare informazione; Andrea Moggio ha raccontato di come si impari ogni giorno, parlando con le persone e cercando di capirle di scoprono sempre cose nuove; per Piera Savio bisogna fare un cambiamento anche nel linguaggio mantenendo viva la passione; e Giancarlo Ferrario ha ribadito la necessità di dare spazio ai giovani, perché solo loro possono fare la «rivoluzione».

Per leggere gli articoli premiati e vedere le foto della serata visitate il sito www.associazioneautori.it.

Leggi tutte le notizie su "IN EUROPA"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 17 Luglio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.