(IN) Netweek

MILANO

Meduse, universo trasparente: una mostra all’Università di Milano-Bicocca

Share

Abitano i nostri mari da 600 milioni di anni e il loro corpo è costituito dal 98 per cento di acqua. Le meduse sono le protagoniste della mostra che l’Università di Milano-Bicocca ospita dal 19 ottobre al 15 dicembre, presso l’edificio U6, in occasione delle celebrazioni del Ventennale dell’Ateneo, grazie alla collaborazione con l’Acquario di Genova, l’Acquario di Milano e il Museo Civico di Storia Naturale di Milano. Attraverso un percorso che si snoda tra dieci acquari, fossili rari, suggestive fotografie e riferimenti letterari si scoprirà come si muovono e come mangiano le meduse, qual è la loro importanza per l’ecosistema marino, e ancora, quali sono le caratteristiche che le rendono una presenza estiva poco gradita ai bagnanti.

«Grazie al supporto del Museo di Storia Naturale di Milano - spiega Paolo Galli, coordinatore scientifico della mostra e docente di Ecologia dell’Università di Milano-Bicocca - verranno esposti dei rari fossili di meduse: se consideriamo che il corpo delle meduse è costituito in buona parte d’acqua e che non possiede parti dure, il loro ritrovamento tra i fossili ha dell’incredibile».

«La mostra - dichiara Giorgio Bertolina, amministratore delegato di Costa Edutainment, società di gestione dell’Acquario di Genova - è un’occasione per condividere con il pubblico la conoscenza di questi animali così affascinanti e delicati, cui l’Acquario di Genova dedica una sala, e la necessità di proteggerli e tutelarli al pari di tutte le creature marine».

La mostra prevede attività didattiche e visite guidate per gli studenti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado. L’esposizione è ad accesso libero negli orari e nei giorni di apertura dell’edificio U6, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20 e sabato dalle 8 alle 14.

Leggi tutte le notizie su "IN EUROPA"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 15 Ottobre 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.