(IN) Netweek

MILANO

Coldiretti, Ettore Prandini nuovo presidente nazionale Già alla guida dell’associazione bresciana e regionale, è stato eletto all’unanimità durante l’assemblea del 7 novembre

Share

E’ un bresciano il nuovo presidente di Coldiretti nazionale. Ettore Prandini, 46 anni, mercoledì 7 novembre è stato eletto all’unanimità dall’assemblea dei delegati di tutte le regioni riunitasi fra le mura di Palazzo Rospigliosi a Roma.

Laureato in giurisprudenza, Prandini ha deciso di seguire la strada dell’imprenditoria agricola. Oggi il bresciano guida un’azienda zootecnica di bovini da latte e gestisce un’impresa vitivinicola con produzione di Lugana. Nel 2006 aveva preso la guida della Coldiretti Brescia, un’esperienza «fondamentale» nell’arrivare fino a quest’ultimo traguardo. «Il fatto di rappresentare l’agricoltura bresciana mi ha dato possibilità di crescere notevolmente - ha confessato - Brescia è la prima provincia nel settore agricolo e rappresenta tutti i settori del panorama agroalimentare italiano e questo ci da un’apertura mentale che magari altre zone del Paese non possono avere».

Vertice della Coldiretti Lombardia dal 2012 e vice dell’Associazione Italiana Allevatori dal 2013, ora ha scalato la cima.

Realtà in crescita, la Coldiretti rappresenta tutti i settori, da quello agricolo all’ittico, dall’agricoltura tradizionale alla filiera agroalimentare. Fondata nel 1944, oggi conta su 1,6 milioni di associati e rappresenta la maggioranza assoluta delle imprese che operano nell’agricoltura italiana e che la rendono la più grande organizzazione agricola italiana ed europea a cui fanno capo circa il 70 per cento degli iscritti alle Camere di Commercio tra le organizzazioni di rappresentanza.

La Coldiretti, inoltre, è anche la prima organizzazione agricola datoriale come numero di imprese che assumono manodopera. Venti federazioni regionali, 95 federazioni interprovinciali e provinciali, 853 uffici di zona e 4.143 sezioni comunali: la sua diffusione è capillare e soprattutto in crescita.

Del sistema Coldiretti fanno parte anche Creditagri Italia, la prima “banca” degli agricoltori italiani, e la Fondazione Campagna Amica con 7.502 fattorie, 1.187 mercati e 2.352 agriturismi ai quali si aggiungono botteghe, ristoranti e orti urbani, per un totale di oltre 8.200 punti vendita.

Ad affiancare Ettore Prandini nei prossimi quattro anni sarà la nuova giunta confederale composta dai tre vice presidenti Nicola Bertinelli, David Granieri, Gennaro Masiello, oltre che Maria Letizia Gardoni, Francesco Ferreri, Daniele Salvagno, Savino Muraglia e Roberto Moncalvo. Si tratta della Giunta più giovane di sempre, con un’età media di 41 anni e 9 mesi.

Dal Ministero delle politiche agricole alla Regione Lombardia, fino alla Provincia di Brescia e ai sindaci dei singoli Comuni. Le congratulazioni per la nomina di Prandini sono arrivate da ogni dove. Ma dopo i festeggiamenti è già tempo di mettersi al lavoro.

Fra le scadenze più imminenti la Legge di Stabilità e la futura Pac (Politica Agricola Comune), un «un percorso tutto in salita e su cui si dovrà fare molto». Tante poi le sfide da sostenere anche in nome dei consumatori, per rilanciare il settore e farlo crescere. «In un momento così importante, con sfide e cambiamenti per il nostro Paese, l’agroalimentare Made in Italy rappresenta una certezza da cui partire per far crescere economia e occupazione ma anche per tutelare l’ambiente, il territorio e la sicurezza dei cittadini - ha spiegato il neo presidente - Gli agricoltori stanno facendo la loro parte, ma possiamo e dobbiamo dare di più creando le condizioni per garantire reddito alle imprese, rilanciando un sistema in grado di offrire prezzi più giusti alla produzione, meno burocrazia e maggiore competitività, a partire da una politica di accordi di libero scambio che non penalizzino i nostri prodotti a livello internazionale fino a una legge comunitaria per l’etichettatura d’origine che garantisca vera trasparenza e libertà di scelta ai consumatori».

Leggi tutte le notizie su "IN EUROPA"
Edizione digitale

Autore:ce1

Pubblicato il: 12 Novembre 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.