(IN) Netweek

MILANO

Il valore delle piccole imprese artigiane in Italia e in Europa

Share

Le piccole imprese lombarde registrano una produttività di 46.200 euro per addetto inferiore solo a quella di Bolzano e superiore del 23,3% alla media nazionale; nel confronto internazionale la produttività di una piccola impresa lombarda supera del 10% quella di una piccola impresa tedesca. Questi alcuni dei dati più interessanti emersi dall'ottavo “Rapporto dell’Osservatorio di Confartigianato Lombardia”, presentato all'evento “L'altra Innovazione. Il valore artigiano e il bisogno di futuro” organizzato a Palazzo Pirelli martedì 9 ottobre.

«Un’impresa che ha saputo trovare uno spazio riconosciuto nei mercati globali, quale protagonista del made in Italy e del made in Lombardia, perché flessibile, creativa, capace di rispondere in tempi rapidi e in modo personalizzato alle esigenze dei clienti e di dare loro prodotti e servizi di alta qualità. Perché capace di rendersi protagonista dell’altra innovazione, un modo di innovare a forte componente umana e sociale ancora prima che tecnologica», ha spiegato il presidente di Confartigianato Lombardia Eugenio Massetti. Presente anche l’assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia Alessandro Mattinzoli, che ha osservato: «È fondamentale nell’impresa mettere la persona al centro, perché dietro a un’impresa ci sono le persone, le relazioni, un territorio. Regione Lombardia, in questo scenario, ha di fronte due sfide importanti: la programmazione comunitaria, in cui è fondamentale vengano considerate anche le caratteristiche del nostro tessuto socio-economico, e la creazione di tavoli operativi per il confronto con i corpi intermedi, come quello dedicato alla competitività».

Leggi tutte le notizie su "IN EUROPA"
Edizione digitale

Autore:gmc

Pubblicato il: 15 Ottobre 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.