(IN) Netweek

MILANO

«Il nostro impegno per giovani, disabili e Comuni» Caparini: «Stiamo supplendo ai tagli statali e superiamo i vincoli nazionali». Rizzoli: «Finanziamo esclusivamente tirocini di qualità »

Share

«Ci stiamo impegnando con sforzi e sacrifici su tre tematiche fondamentali, disabilità, giovani e risorse ai Comuni, intervenendo con risorse che dovrebbero essere reperite a livello statale. Tutto ciò a conferma dell’attenzione e della sensibilità che caratterizzano l’attività di questa Giunta nei confronti di situazioni delicate e importanti. Ci auguriamo che con la conquista di maggior autonomia potranno esserci risorse in più per migliorare la qualità della vita dei lombardi». Così il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha presentato settimana scorsa tre importanti misure prese dalla sua Giunta.

Integrazione studenti disabili

Un ulteriore stanziamento di 1,1 milioni di euro per ripristinare il taglio applicato dal Governo al fondo per l'integrazione scolastica degli studenti disabili. In concreto, per l’anno scolastico 2017/18 lo Stato aveva messo a disposizione un totale di 13,6 milioni di euro, diventati per quello appena iniziato 12,5 milioni. Per questo Regione Lombardia, che già garantisce 17 milioni di euro, ha deciso di incrementare lo stanziamento di ulteriori 1,1 milioni per assicurare una corretta integrazione scolastica per gli studenti disabili. Beneficiari dei fondi sono i Comuni che gestiscono il servizio. «Assicureremo tutti i fondi per garantire l’integrazione scolastica dei disabili e il loro diritto allo studio - ha spiegato l’assessore Caparini - Questa è una priorità assoluta di Regione che sta supplendo ai tagli statali del precedente Governo».

“Garanzia Giovani”

Prende il via la seconda fase del programma Garanzia Giovani, per la quale Regione Lombardia può contare su uno stanziamento di 77 milioni di euro da destinare a iniziative mirate nei confronti dei Neet, giovani che non studiano e non lavorano. Nella prima fase, su più di 100.000 giovani presi in carico, circa 93.000 sono stati avviati al lavoro e di questi 50.000 hanno ottenuto un contratto. «Con la nuova fase approvata oggi - ha dichiarato l’assessore Rizzoli - stimiamo di sostenere almeno 52.000 beneficiari, giovani con meno di 29 anni disoccupati o che hanno interrotto il loro percorso di studi. Sarà riconfermata l'attenzione per i risultati occupazionali, con ben 42 milioni di euro destinati alla misura dell'Accompagnamento al lavoro, con l'obiettivo di favorire l'ingresso dei giovani nel mercato del lavoro attraverso servizi di supporto nella ricerca e nell'inserimento occupazionale».

Investimenti per i Comuni

La Giunta regionale concede ulteriori spazi finanziari per 65 milioni, in aggiunta ai precedenti 33 concessi nello scorso aprile, ai Comuni lombardi. «Sono centinaia le opere pubbliche che saranno realizzate - ha commentato Caparini - grazie al nuovo governo abbiamo potuto soddisfare le richieste di tutti i Comuni richiedenti». Le nuove risorse potranno essere impiegate per la realizzazione di opere sui territori, con la concessione di risorse per alleggerire i vincoli normativi nazionali. «Lo sblocco di risorse preziose per i Comuni consente alle amministrazioni locali di effettuare investimenti in settori vitali per rendere migliore la vita dei cittadini, come le infrastrutture stradali, l'edilizia scolastica o gli impianti sportivi», ha aggiunto il presidente Fontana.

Leggi tutte le notizie su "IN EUROPA"
Edizione digitale

Autore:gmc

Pubblicato il: 01 Ottobre 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.