(IN) Netweek

MILANO

Case popolari, priorità  alle famiglie disagiate e residenti da più tempo ilgovernatorerisponde@netweek.it

Share

Gentile presidente Maroni, ho sentito che avete stanziato parecchi fondi per favorire l'acquisto delle case popolari da parte di chi ci vive. Mi sembra una buona cosa, ma spesso questi edifici sono in condizioni pietose, per non parlare dei quartieri. Poi, non capisco perché il diritto alla casa popolare debba dipendere da quanti anni vivo nel comune e non dalle mie reali condizioni di difficoltà.

Gennaro - Cologno Monzese

Gentile Gennaro, la ringrazio per l'occasione che mi offre per chiarire il contenuto di una disposizione del nuovo regolamento sulle assegnazioni che, per esigenze di semplificazione comunicativa, rischia di essere travisata nei contenuti. Per accedere a una casa popolare che oggi si chiama servizio abitativo pubblico, tutti i cittadini che fanno domanda devono dimostrare di avere un disagio abitativo, un disagio familiare e un disagio economico. Quindi non un singolo disagio, ma tre distinti disagi, ciascuno dei quali graduati in base alla gravità del disagio; più grave è il disagio, maggiore è il punteggio riconosciuto. Il punteggio finale tiene conto anche della residenza sul territorio regionale e comunale del nucleo familiare, non come fattore di disagio ma come elemento di valutazione del legame del nucleo familiare con la comunità territoriale cui chiede l'assegnazione dell'alloggio sociale. Del resto, ci sembra anzitutto un principio logico e di buon senso che l'alloggio sociale possa essere assegnato al nucleo familiare tra quelli disagiati che da più tempo risiede sul territorio regionale e comunale. Quindi, l'informazione corretta è che i nuclei familiari di cui stiamo parlando sono anzitutto nuclei familiari disagiati che vengono valutati anche per il tempo di residenza sul territorio regionale.

Leggi tutte le notizie su "IN EUROPA"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 31 Luglio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.