(IN) Netweek

MILANO

Fondi per strutture sanitarie e piccoli Comuni Gallera: «103 milioni di euro per potenziamento dei nostri ospedali». Caparini: «33 milioni per opere pubbliche fondamentali»

Share

Il governo regionale presieduto dal presidente Attilio Fontana ha deciso di non perdere tempo e, nel giro di qualche settimana, ecco che si ripresenta ai media con una serie di provvedimenti, tra i più sentiti e urgenti, sulla sanità (stanziati 103 milioni di euro) e sul territorio (33 milioni).

Presenti in sala stampa, oltre al governatore, l’assessore al Welfare Giulio Gallera, l'assessore al Bilancio, Davide Caparini, e Pietro Foroni, assessore al Territorio e Protezione Civile, intervenuto soprattutto per rassicurare sulla massima attenzione circa la situazione della parete franata del Gallivaggio in Valchiavenna (provincia di Sondrio). «Sappiamo - ha reso Foroni noto nell’occasione - che non ci sono stati danni alle persone ma, a causa della frana, si trovano in parziale isolamento circa 1.500 persone. Voglio ringraziare la Provincia di Sondrio, i Comuni interessati e l'Ufficio Territoriale regionale che hanno monitorato l'area. Sono state eseguite opere di disgaggio lungo la parete al fine di eliminare quella parte di roccia più fragile e che rischiava di cadere da un momento all'altro».

Tornando invece ai provvedimenti sulla sanità, Gallera ha poi illustrato la destinazione dei 103 milioni stanziati: «Si tratta - ha precisato - di risorse proprie del fondo straordinario per l'edilizia sanitaria, Regione Lombardia prosegue il potenziamento delle sue strutture sanitarie nell'ottica della completa attuazione della riforma socio-sanitaria per migliorare la qualità di vita dei cittadini lombardi. Attraverso il provvedimento approvato oggi destiniamo 75 milioni di euro ad Ats, Asst, Irccs e Areu per interventi di ammodernamento delle apparecchiature tecnologiche, incremento dei livelli di sicurezza e comfort delle strutture, e miglioramento dell'offerta sanitaria sul territorio. Saranno destinati con delibere successive 20 milioni per interventi minori che le Aziende individueranno nei propri piani di investimento e 8 milioni per il completamento di lavori già in essere».

Assomma a 33 milioni di euro invece lo stanziamento a favore di opere fondamentali dei piccoli comuni. «L'obiettivo è di dare la possibilità ai Comuni di investire in sicurezza, in opere fondamentali, quanto mai attuali come quelle di prevenzione del rischio idrogeologico o di sistemazione di siti inquinati che minacciano la salute pubblica: vogliamo consentire di fare opere pubbliche che oggi per ristrettezze di bilancio non sarebbe possibile realizzare - ha sottolineato l’assessore Caparini - In base all'accordo con Anci e Ministero dell'Economia siamo riusciti a trovare la capacità di trasferire agli Enti locali le risorse per questi interventi aderendo all'indicazione del presidente Fontana nel suo ruolo di “sindaco dei lombardi” e avendo già concordato che in un secondo momento amplieremo questo genere di interventi».

Sempre in settimana poi, circa i gravi incidenti sul lavoro con risvolti drammatici verificatisi sul lavoro ecco le prime decisioni. «Quest'anno - ha reso noto il presidente Fontana - Regione Lombardia, come preannunciato nella prima riunione di Giunta del mio mandato, incrementerà ulteriormente il numero di controlli preventivi presso le aziende, grazie a una serie di risorse che sono già state messe a disposizione. Lo vogliamo fare perché dobbiamo scongiurare il pericolo che i lavoratori rischino la vita sui luoghi di lavoro».

Leggi tutte le notizie su "IN EUROPA"
Edizione digitale

Autore:glc

Pubblicato il: 23 Aprile 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.