(IN) Netweek

MILANO

Pacchetti turistici tutto compreso, più garanzie per i consumatori

Share

Maggiori tutele per chi prenota un pacchetto turistico quest'estate. Dal 1° luglio una direttiva europea prevede informazioni più chiare per i viaggiatori sulle caratteristiche del pacchetto, sul prezzo e su eventuali costi supplementari. Attraverso moduli standard, i viaggiatori saranno anche informati sui loro diritti in caso di rimborsi e ritorno a casa. Le nuove norme stabiliscono che la responsabilità è sempre dell'organizzatore del pacchetto turistico, indipendentemente da chi presta i servizi di viaggio.

Più garanzie anche per chi cambia idea. Con le nuove norme, i viaggiatori possono annullare un pacchetto turistico per qualsiasi motivo e gratuitamente se la loro destinazione diventa pericolosa, ad esempio per conflitti o calamità naturali, o se il prezzo viene aumentato oltre l'8% rispetto al prezzo iniziale.

Garanzie anche per il viaggio di ritorno dalle vacanze "tutto compreso": se non è possibile compiere il viaggio di ritorno a causa di catastrofi naturali, i viaggiatori hanno diritto a un alloggio fino a tre notti. I viaggiatori in difficoltà riceveranno informazioni su assistenza sanitaria e consolare.

Le norme non riguarderanno solo i tradizionali pacchetti "tutto compreso", ma coprono anche altre forme di servizi turistici combinati, compresi i pacchetti personalizzati in cui il viaggiatore sceglie diversi elementi da un unico punto vendita online o offline.

Leggi tutte le notizie su "IN EUROPA"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 06 Agosto 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.