(IN) Netweek

MILANO

Treni: investimenti ingenti per dare risposte definitive ilgovernatorerisponde@netweek.it

Share

Gentile Maroni, secondo me la Regione potrebbe investire di più sul trasporto ferroviario. Mi sembra che sia un problema rilevante. Spero che dopo il Referendum per l’Autonomia questo si possa fare.

Agostino - Villasanta

Gentile Agostino, quando c’è un problema in Regione Lombardia noi lo affrontiamo per cercare di risolverlo in modo definitivo. Solo nei mesi scorsi abbiamo approvato un emendamento all’assestamento di bilancio, approvato dal Consiglio regionale in cui ci sarà un investimento di un miliardo e 607 milioni di euro per l'acquisto di 160 nuovi treni: il 65 per cento saranno treni suburbani ad alta capacità, a due piani, destinati alle Linee S e al Passante Ferroviario di Milano; il 15 per cento treni regionali a trazione diesel, destinati alle linee non elettrificate della Lombardia aree di Pavia, Cremona, Brescia; il 20 per cento saranno destinati alle altre linee regionali. L’aspetto fondamentale è che è stato trovato il modo di far partire subito le gare, anche se sappiamo che ci sono dei tempi tecnici per l’acquisto dei treni. Abbiamo scartato l'ipotesi di noleggiare treni in disuso, preferendo nuovi treni. Tutto ciò è possibile perché in Regione Lombardia i conti sono più che solidi. Lo dice non solo la Corte dei Conti ma anche l’agenzia Moody’s che ci assegna un rating migliore di quello dell’Italia. Come Regione abbiamo incrementato dell’80 per cento gli investimenti rispetto al 2013, con questa operazione cresciamo ancora e diamo una risposta definitiva e strutturale a questo problema. E’ una scelta politica: ridurre la spesa di funzionamento per aumentare quella di investimento. Avremmo potuto scegliere una soluzione diversa, più comoda: quella di dare, come richiesto dalle Ferrovie, la maggioranza di Trenord e poi loro ci metteranno le risorse. Sarebbe stata una scelta incoerente con la richiesta di maggiore autonomia che abbiamo messo alla base del referendum che abbiamo vinto con oltre 3 milioni di cittadini lombardi che hanno detto sì all’Autonomia. Ci siamo quindi sforzati di trovare una soluzione utile per la Lombardia e per i cittadini, ma anche coerente con tutto il lavoro che abbiamo fatto in questa direzione e mi pare che questa sia la soluzione perfetta.

Leggi tutte le notizie su "IN EUROPA"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 20 Novembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.