(IN) Netweek

MILANO

Cancro Primo Aiuto realizzerà  un nuovo hospice all'Ospedale Sacco di Milano

Share

Un nuovo hospice da 15 posti letto all'Ospedale Sacco di Milano. E' quello che realizzerà Cancro Primo Aiuto entro la prossima estate. Lunedì 27 marzo, presso la Clinica Columbus di Milano, è stato firmato il protocollo d'intesa tra la Onlus brianzola e i vertici dell'Asst Fatebenefratelli Sacco di Milano per ratificare questo impegno. Da una parte l'amministratore delegato di Cancro Primo Aiuto, Flavio Ferrari, dall'altra Alessandro Visconti, direttore generale dell'Asst Fatebenefratelli Sacco di Milano; con loro l'assessore all'Urbanistica di Regione Lombardia, Viviana Beccalossi, che è anche presidente onorario vicario dell'associazione brianzola e Fabrizio Sala, vicepresidente di Regione Lombardia, che di Cancro Primo Aiuto è consigliere. «Non è il primo hospice che andiamo a realizzare - ha esordito Ferrari - ma questo è sicuramente l’intervento di maggiori dimensioni. Grazie alla famiglia Cremascoli, siamo in grado di garantire un intervento chiavi in mano senza alcun onere per l’ospedale». Un applauso all'iniziativa anche da parte dei rappresentanti delle istituzioni. «Di fronte a questa significativa realizzazione di Cancro Primo Aiuto - ha detto Viviana Beccalossi - mi vengono in mente le parole dette da Papa Francesco dopo averci visitato: “Milan col coeur in man”». «La nostra sanità è davvero eccellente, ma non riesce ad arrivare ovunque - ha concluso Sala - E’ qui che intervengono tante associazioni. Tra queste, Cancro Primo Aiuto si distingue non solo per l’eccellenza di saper intercettare i fondi, ma anche per l’efficacia della donazione».

Leggi tutte le notizie su "IN EUROPA"
Edizione digitale

Autore:gmc

Pubblicato il: 03 Aprile 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.